Fotografia e tecniche multiscatto

Mnemosyne Servizi affianca l’attività di documentazione al restauro, alla ricerca e alla sperimentazione. La fotografia è uno dei primi e fondamentali strumenti della documentazione, con la quale si sviluppano mappature grafiche e rilievi tridimensionali di tipo fotogrammetrico.

L’ambito fotografico grazie a tecniche computazionali multiscatto mette a disposizione strumenti dal grande potenziale che consentono di realizzare foto panoramiche, mosaicing, focus stacking, super-resolution e scatti HDR.

Panoramiche

Le foto panoramiche vengono prodotte mediante l’acquisizione di fotografie multiple di un ambiente. Il risultato può essere visualizzato sia con delle proiezioni planari sia con dei lettori multimediali di file navigabili VR (Virtual Reality). Oltre i 120° le proiezioni diventano semicilindriche o cilindriche, ma si possono ottenere anche panoramiche.

Questo genere di documentazione fotografica non è da considerarsi scientifica in quanto si generano delle deformazioni. Risulta però molto utile in caso di mappature di interi ambienti o per fini divulgativi.

Mosaicing

Il mosaicing è una tecnica fotografica che consente di produrre immagini digitali ottenute tramite la composizione di una serie di singole inquadrature di una superficie piana. Il risultato consente di ottenere foto ad altissima risoluzione di tipo immersivo. Questa tecnica si rivela molto utile in situazioni in cui il bene da documentare ha una superficie molto ampia e non si vogliono perdere dettagli utili.

Micro e Macro foto

MICROFOTO – Si tratta di riprese fotografiche ad alti ingradimenti (anche 20, 30 volte) di soggetti o piccole porzioni visibili ad occhio nudo.

MACROFOTO – Questa tecnica di ripresa consente la produzione di immagini in cui il rapporto di riproduzione del soggetto è pari o superiore 1:1.

Nella micro e macro fotografia, in cui la profondità di campo risulta molto ridotta, è possibile utilizzare un’altra tecnica denominata FOCUS STACKING. L’FS unisce, fondendole in una sola immagine, una serie di riprese digitali della stessa inquadratura tra le quali varia il piano di messa a fuoco, più distante rispetto al precedente.

Super resolution

La tecnica (SR) super-resolution consente di sfruttare appieno le potenzialità del sensore digitale. Sfruttando una serie di riprese digitali, della stessa inquadratura, è possibile ottenere un’immagine in cui la risoluzione è fortemente migliorata rispetto ad una sola ripresa fotografica.

HDR High Dynamic Range

L’HDR (Hight Dynamic Range), o ampia gamma dinamica, è una tecnica che consente di ottenere immagini in cui sia le porzioni in ombra sia quelle con forte illuminazione hanno la corretta esposizione all’interno della stessa immagine. L’intervallo tra le aree visibili più chiare e quelle più scure, è più ampio dei metodi usuali.

Le tecniche per la creazione di una HDRI si basano sull’idea di effettuare scatti multipli dello stesso soggetto ma a diverse esposizioni, in maniera tale da compensare la perdita di dettagli nelle zone sottoesposte o sovraesposte di ciascuna singola immagine. La successiva elaborazione della serie di immagini consente di ottenere un’unica immagine con una corretta esposizione sia delle aree più scure che di quelle più chiare.

Articolo precedente
Mappature grafiche e Rilievi
Menu