Arredamento e Design

La conservazione e il restauro del design si inserisce appieno nell’ambito delle arti contemporanee. Si tratta di una disciplina recente, pertanto recenti sono gli interrogativi a cui rispondere e tanto più complessa è la teoria, le modalità operative e i materiali sui quali e con i quali intervenire.

Mnemosyne Servizi da molti anni opera per la conservazione e il restauro delle opere d’arte contemporanea. Tra queste sempre più spesso negli ultimi decenni si sono succeduti numerosi casi di oggetti di design dai materiali più disparati.

Mnemosyne in questi anni è intervenuta su arredi e complementi vintage dagli anni ’30 del Novecento, passando per i Tulip di Eero Saarinen, Gio Ponti, i tappeti natura di Piero Gilardi, arredi di Gufram, Achille Castiglioni, Ettore Sottsass, fino alle più recenti creazioni in poliuretano elastomerico di Gaetano Pesce.

I materiali sono inaspettati, poiché si passa da pannelli impiallacciati a corpi stampati in resine e poliuretani di varia natura. Questa grande variabilità e instabilità di materiali recenti e contemporanei come le plastiche, che seguono mode in continuo divenire, impongono riflessioni e approcci cauti.

Per Mnemosyne Servizi ogni volta la partenza è lo studio, la ricerca, una lunga fase di test e di provini, quando è possibile e necessario si contatta l’artista, l’archivio o le aziende produttrici. Anche in questi casi l’equipe di lavoro si allarga per trovare risposta alla maggiore parte dei quesiti che queste opere ci pongono.

Articolo precedente
Fotografie
Articolo successivo
Mappature grafiche e Rilievi
Menu